Seleziona una pagina

About

Brand Philosophy

La nostra missione è quella di diffondere la moda che abbia un senso.

Vogliamo che ogni donna indossi una tshirt che abbia un senso e che ne valorizzi la femminilità

Per questo ogni modello è ideato, disegnato e creato da noi, a mano. Non vogliamo essere un brand industrale prodotto in serie, ma rimanere un brand handmade italiano al 100%

Il nostro sogno è che un giorno tutte potrete indossare una tshirt con delle belle frasi che rappresetano la vostra unicità e che valorizzino la vostra figura.

La storia di The Onigiris

  1. Da qualche parte a Roma sulla Nomentana si esibivano gli Onigiri Boys con il loro tormentone “We are Onigiri… we are boys”.

2016. Serena si sveglia e decide che in 6 anni dal suo rientro in Italia dal Giappone di t-shirt giapponesi scialbe e senza alcun senso ne ha viste pure troppe. Disperata afferra il suo fedele cellulare e lancia un SOS ad Alessandro, all’epoca ancora residente nella ridente Tokyo.

“Alessandro, aiutami a dire basta al nonsense che ruota intorno alle t-shirt con gli ideogrammi, creiamo una t-shirt che non solo abbia senso, ma che sia pure urban chic. Facciamo una t-shirt che pure io che odio le t-shirt metterei”

Alessandro, forse in preda ad un attacco di generosità inconsulta, accetta la sfida. Cominciano lunghe lunghe luuuunghe giornate di brainstorming, scambi di faccine su fb, whatsapp, line, insulti su Skype…e alla fine il tormentone “We are Onigiri…we are boys” ritorna e il brand viene ribattezzato The Onigiris con un primo logo molto essenziale.

Si parte con la creazione dei design ed Alessandro in un momento di delirium tremens ne partorisce 4 così d’impatto che il logo deve essere ridisegnato. E ricominciano lunghe lunghe luuuunghe giornate di brainstorming, scambi di faccine su fb, whatsapp, line, insulti su Skype. Dopo prove su prove su prove, notti insonni, deliri, visioni, miraggi, ecco arrivare i design della linea That’s life incentrata sui proverbi e un bel logo brand new.

Manca solo la t-shirt vera e propria. Come accontentare Serena che non ama le t-shirt? Si apre dunque un focus group con sede legale/amministrativa/operativa nella saletta spinning della palestra Dabliù Fitness Club di Prati. 10 accanite valutatrici provano, scartano, demoliscono, amano, scelgono 4 modelli (disegnati da Serena per l’occasione) e un tessuto… il cotone!

Chiamata alle armi: comincia ufficialmente la produzione delle t-shirt The Onigiris. Obiettivo? Dire basta a quella moda che non ha alcun significato ma che s’indossa solo perché ci sono sopra gli ideogrammi che fanno tanto Giappone. Diciamo sì all’Oriente e pure no a far ridere gli orientali/quelli che capiscono che ci beccano con t-shirt senza senso. E già che ci siamo, diciamo pure no alle t-shirt senza forma che non lavorizzano la figura femminile.

In altre parole: sì alla moda consapevole! Sì a THE ONIGIRIS!

I volti dietro alle t-shirt